Tutankhamon

IL DIADEMA CON UREO E AVVOLTOIO

A cura di Grazia Musso

Oro, pasta vitrea, faience, pietre semipreziose, ossidiana. Diadema – diametro massimo 19,9 cm; fasce: lunghezza massima 31,5 cm; ureo: lunghezza 28,5 cm; avvoltoio: altezza 4 cm. Carter 256,4,o – diadema; Carter 256r – ureo; Carter 256s – avvoltoio

L’ureo flessibile era stato cucito, insieme a un avvoltoio d’oro, su un copricapo in lino del tipo khat o nemes, avvolto intorno alla testa della mummia di Tutankhamon con l’ausilio di una fascia in oro.

Il corpo dell’ureo è composto da 12 segmenti in oro separati fra loro e incorniciati, su entrambi i lati, da file di perline legate fra loro da un cordino; tale struttura consentiva al corpi e alla coda di potersi piegare sopra la testa del faraone.

Il “cappuccio” del cobra, in oro intarsiato con cornalina e pasta vitrea blu scuro, era fissato ai segmenti del corpo tramite fili in oro fatti passare attraverso piccoli occhielli. La testa del serpente è in pasta vitrea blu, con occhi in ossidiana.

Il diadema che doveva essere indossato sopra una parrucca, è stato trovato sulla mummia nella sua posizione originaria, sopra la cuffia di perline che ne copriva il capo.

Di sicuro e stato fatto appositamente per il sovrano: è costituito da una fascia frontale in oro puro e intarsiato di pasta vitrea turchese e lapislazzuli e decorata con cerchi in pasta vitrea color cornalina, ciascuno dei quali ha un punto d’oro al centro.

Sul retro è chiuso da una fibbia simmetrica a forma di fiocco, composta da un disco solare in calcedonio con ai lati fiori di papiro intarsiati in malachite.

Dalla fascia frontale pendono 4 “bande” in oro: 2 vicino alla fibbia e una su ciascuno dei lati, sono decorate in maniera simile alla fascia frontale e 2 di esse hanno degli urei sollevati.

Il disegno di Howard Carter degli urei sulle bande laterali

L’ureo e l’avvoltoio sono stati trovati avvolti nelle bende della mummia sopra i fianchi, forse per evitare che potessero essere danneggiati, visto che non c’era più spazio sotto la Maschera d’oro.

La testa di avvoltoio separata dal diadema, come è stata ritrovata

Alcuni forellini sul retro consentivano di appenderlo alla fascia frontale del diadema, una volta posizionati, il corpo e la coda dell’ureo si estendevano al centro del capo del re, così che il diadema ne assumesse la forma.

La testa dell’ ureo è in faience color blu scuro, mentre la parte alta del corpo è completamente intarsiata con dettagli incisi nell’oro.

La testa dell’avvoltoio è in oro, mentre gli occhi sono intarsiati di ossidiana.

I due animali rappresentano le dee protettrice dell’Alto e Basso Egitto.

Fonte: Tutankhamon, I tesori della tomba – Zahi Hawass – fotografie di Sandro Vannini – Einaudi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...