Nuovo Regno, Tutankhamon, XVIII Dinastia

SELKET

A cura di Grazia Musso.

LA DEA SCORPIONE.

La cassa dei canopi era contenuta in uno splendido sacrario di legno rivestito d’oro. Quattro dee tutelari, connesse con i figli di Horus, protettori dei vasi canopici erano poste a guardia del sacrario. Figli di Horus, interiora del defunto, dee e punti cardinali erano interconnessi.

Nella foto vediamo Selket che era connessa con l’ovest e con Qebehsenuf, protettore degli intestini.

Dalla Valle dei Re, Tomba KV 62, di Tutankhamon, XVIII Dinastia.

Legno stuccato e foglia d’oro, sacrario: altezza 198 cm.Il Cairo, Museo Egizio.

Fonte : Antico Egitto di Maurizio Damiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...