Oggetti rituali

IL FLABELLUM

A cura di Grazia Musso

Termine latino ( in italiano “Flabello”) che indica una sorta di grande ventaglio composto da foglie di palma o piume (generalmente di struzzo).

A corte il flabello veniva tenuto da uno o più addetti, che avevano l’apposito titolo di ” Flabelliferi”, i quali con discrezione rinfrescavano il sovrano , creavano l’ombra per lui e tenevano lontani gli insetti.

Al di là delle funzioni pratiche il flabello aveva un valore simbolico, poiché nelle tombe doveva fornire al sovrano il soffio della vita, creando l’aria per respirare nell’aldilà.

Tramite il flabello il faraone poteva anche ottenere potere divino; per la stessa ragione si trova spesso raffigurato dietro animali sacri.

Il flabello era connesso al dio Min.

Quando era unito all’uccello ba, esso simbolizzava anche l’ombra dell’uomo.

Fonte:

Dizionario Enciclopedico dell’antico Egitto e delle civiltà Nubia e – Maurizio Damiano – Appia – Mondadori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...