Kemet Djedu

UN DIO, UN RE

A cura del Docente Livio Secco

Proseguo con i miei tentativi di infettarvi della “hieroglyphica febris” nella speranza di riuscire a far ammalare qualcuno di voi.

Questa volta, come esercitazione iniziale, vi propongo un gruppo statuario che molti di voi avranno sicuramente visto durante la visita al Museo Egizio di Torino.

Ovviamente un conto è guardare una statua, un altro è leggerla.

Se farete una corretta analisi e riuscirete a memorizzarla, la prossima volta che visiterete il Museo torinese con qualche amico o parente potreste dimostrare tutta la vostra abilità di scriba.

L’esercitazione odierna è tratta da una mia autopubblicazione di un paio di anni fa.

Allora… Coraggio… come al solito: carta, matita e gomma. Aggiungete tanta passione e tanta pazienza. Se possibile un Dizionario, se non lo avete lo trovate qui: https://www.amazon.it/Dizionario-egizio-italiano-italiano-egizio-4000-lemmi/dp/8899334129/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...