Cose meravigliose, Tanis

LA MASCHERA D’ORO DI SHESHONQ II

A cura di Andrea Petta

Museo Egizio del Cairo, JE 72163Oro; altezza 26 cm, larghezza 23 cm

Sulla mummia di Sheshonq II è stata ritrovata una maschera funeraria, modellata su una spessa lamina d’oro. Possiamo immaginare che questo fosse il volto del Faraone, ritratto in una posa serena, quasi sorridente. Gli occhi quasi orientaleggianti, la bocca splendidamente modellata piegata in un sorriso ironico, quasi a sfidare la morte.

La maschera ha perso gli occhi e le sopracciglia, probabilmente in ossidiana e pasta vitrea, di cui rimangono gli spazi vuoti. Probabilmente una parte del danno è avvenuta dopo il ritrovamento, a giudicare dalle foto dell’epoca in cui l’occhio destra ed il sopracciglio sinistro mostrano parte della decorazione originale.

La maschera come fu ritrovata, sui resti dello scheletro del Faraone
Qui si vede chiaramente che gli occhi – soprattutto il destro – ed il sopracciglio sinistro avevano ancora parte della decorazione originale al momento della scoperta

La maschera era fissata probabilmente ad un nemes, simile a quello di Tutankhamon, in legno (una bara intermedia andata persa per l’umidità secondo Brunton) oppure in tessuto – e quindi andato comunque perduto – con cinque perni, tre sulla fronte e due vicino alle orecchie. Secondo alcuni studiosi (Ikram; Dodson), la maschera era direttamente agganciata alla mummia, ed il fatto che non porti insegne reali (né avvoltoio ed ureo né barba cerimoniale) indicherebbe che risalga a quando Sheshonq non era ancora salito al trono.

Ad ogni modo, è probabilmente la maschera funeraria più espressiva ritrovata nella necropoli di Tanis

Quasi una foto, Sheshonq sorride al suo destino

Fonti:

  • Pierre Montet, La nécropole royale de Tanis (Parigi, 1951)
  • Pierre Montet, Les constructions et le tombeau de Psousennes à Tanis (1951)
  • BROEKMAN, GERARD P. F. “FALCON-HEADED COFFINS AND CARTONNAGES.” The Journal of Egyptian Archaeology, vol. 95, [Egypt Exploration Society, Sage Publications, Ltd.], 2009
  • Foto: Aidan McRae Thomson, Hans Ollermann, Merja Attia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...