Donne di potere, Nuovo Regno, XVIII Dinastia

GRAVIDANZA E PARTO IN EGITTO

A cura di Grazia Musso

La gravidanza e il parto, allora come oggi, erano un momento molto delicato nella vita delle donne. Proprio per questi, oltre a prestare cure particolari si cercava di assicurare una protezione speciale, aggiuntiva, alle future madri dotandole di amuleti specifici per l’occasione raffiguranti il dio Bes, che allontanava gli spiriti maligni, oppure una gatta con i suoi cuccioli, immagine stessa della maternità, e infine la dea Toeris. Porre un pezzo di vestito della donna incinta all’interno di una statua cava della dea, ad esempio, avrebbe evitato un parto difficile, eventualità da scongiurare il più possibile, visto l’alto tasso di mortalità. Sul papiro medico di Berlino è descritto un test di gravidanza e il metodo per sapere il sesso del nascituro :”. Metodo per riconoscere se una donna è incinta o no: mettere orzo e grano in due sacchi di tela che la donna bagnerà con la propria urina ogni giorno, mettere allo stesso modo due sacchi con sabbia e datteri. Se germoglierà per primo l’orzo sarà maschio, se germoglierà per primo il grano sarà femmina; se non germoglieranno non partorirà”. Il parto seguiva un rituale stabilito: la donna sedeva su una sedia da travaglio, detta meskhen, ad aiutarla vi erano le levatrici, dato che gli uomini erano esclusi, che impersonavano le dee Nefti, Heket e Iside.Durante il travaglio, la gestante pregava il dio vasaio Khnum, che presiedeva al parto. La placenta veniva conservata, perché ritenuta capace di curare le malattie del neonato, per favorirne l’espulsione, la donna si sedeva sopra un tampone imbevuto di segatura di abete e feccia. Alla partoriente e al bambino venivano donati amuleti, spesso statuette votive che avevano le sembianze delle dee protettrice del parto.

Fonte: sito Museo Archeologico Nazionale di Firenze. ‘Magia e Iniziazione nell’ Egitto dei faraoni, Rene’ Lachaud.

Il dio Bes
La dea Toeris

2 pensieri su “GRAVIDANZA E PARTO IN EGITTO”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...